MONICA MARGONI

Chi sei?
Sono coach, trainer, giornalista, consulente e soprattutto facilitatrice. Creo uno spazio nel quale le persone che lavorano insieme possano co-ideare, co-creare e co-progettare. Mi piace contribuire al risveglio creativo delle persone, ma anche dar vita a modelli e strutture che favoriscano la cooperazione, la partecipazione, la sostenibilità. Per questo ho creato FacilitaLab.

Cosa fai?
Accompagno persone e organizzazioni in processi di cambiamento, affinché possano prendere consapevolezza delle proprie risorse, dei propri obiettivi e di come raggiungerli. Facilito processi in organizzazioni e aziende che mirano ad evolversi, che si chiedono come coniugare business e bene comune, che intendono sviluppare prodotti e servizi innovativi e sostenibili. Creo spazi nei quali organizzazioni e aziende imparano le une dalle altre, si contaminano a vicenda, si lasciano ispirare da nuovi impulsi e sviluppano prototipi per il bene di tutti

Quando hai iniziato?
Con FacilitaLab ho iniziato quest’anno, ma è già da diversi anni che, accanto al lavoro giornalistico, approfondisco e pratico le tecniche della facilitazione. Ci sono diversi metodi partecipativi da conoscere, ma si tratta soprattutto di un grande cambiamento mentale e culturale. Vuol dire mettere in discussione schemi, approcci, strutture che finora hanno tenuto in piedi i sistemi, ma che oggi non funzionano più, perché abbiamo bisogno di self leadership, auto-organizzazione, sistemi che sappiano coniugare business e bene comune: della persona, della società e della natura.

Perché hai scelto Impact Hub?
Perché credo tantissimo nella collaborazione tra professionisti. E’ vero che occorre essere multitasking, ma non si può nemmeno essere specializzati in tutto. Poter conoscere le potenzialità di ognuno, far nascere sinergie e ideare insieme progetti o format innovativi mi appassiona moltissimo. Ci sono naturalmente anche difficoltà, perché viviamo in un sistema concorrenziale che spesso ci spinge a tirar fuori la parte peggiore di noi, invece che quella migliore! Ma qui ho già conosciuto persone con le quali sono nate sinergie, quindi sono fiduciosa.

Perché dovresti scegliere FacilitaLab.
Oggi viviamo in un mondo fatto di complessità e ricco di sfide a tutti i livelli. Per affrontarle occorre l’intelligenza collettiva. Occorre un nuovo mindset, persone che sappiano collaborare, che trovino “agilmente” soluzioni innovative, processi decisionali partecipati e snelli allo stesso tempo, una leadership più distribuita e meno manageriale. Tutto questo è possibile se apriamo spazi di vitalità e creatività e gli strumenti della facilitazione, del coaching e della consulenza sono utili per accompagnare al meglio questi processi di grande trasformazione, dentro e fuori le organizzazioni.

Tre parole per descrivere Hub.
Sinergie, relazioni, contaminazione